domenica 29 aprile 2018

SERIE B - messaggio del Coach Andrea Piacentini


 webmaster    29 apr 2018

Piacentini_Andrea.jpeg.jpg

PERUGIA schiaccia la fortissima FANO 3 a 0

La prima vittoria della mia squadra è quella contro i propi limiti ed i propri difetti. La mia funzione è dover porre degli obittivi facilmente raggiiungibili, in maniera da fer fare un passo alla volta alla mia squadra e, sopèrattutto, doverli aiutare a risolvere i difetti. Le dfifficoltà non devono più essere viste come un qualcosa di impossibile, ma come la possibilità di allenarsi a superarle.


lunedì 05 febbraio 2018

Serie B SIR -Annientata Ancona


 webmaster    05 feb 2018

Roberti_Luca_attacco.jpg

Annientata Ancona - fonte Pianetavolley

fonte Pianetavolley

Comincia alla grande il girone di ritorno per la Sir Safety Mericat Perugia che davanti ai suoi tifosi incamera tre punti pesanti per la marcia verso la salvezza in serie B maschile. La vendetta è servita sulla Bontempi Casa Ancona ridotta in brandelli da un Roberti impietoso


giovedì 01 febbraio 2018

Andrea Piacentini - fonte pianetavolley


 webmaster    01 feb 2018

Piacentini_Andrea.jpeg.jpg

"Perugia cerca di dare tutto"

Pianeta Volley
gennaio 31, 2018 12:00
http://www.pianetavolley.net/2018/01/andrea-piacentini-perugia-cerca-di-dare-tutto/
Piacentini Andrea

Non ci sono dubbi che tra le liete sorprese della stagione ci sia la Sir Safety Mericat Perugia, neopromossa in serie B maschile che ha già messo a segno colpi importanti e fatto infiammare i propri tifosi. È consapevole delle difficoltà l’allenatore Andrea Piacentini che si ritiene soddisfatto:


martedì 10 ottobre 2017

#CAMPIONI


 webmaster    10 ott 2017

MBvisual_20171008_203201_7505531.jpg

#DELMONTESUPERCOPPA FINALMENTEEEEEE IL TROFEO !!!!!

LA NOTTE DEI SOGNI! PERUGIA, LA SUPERCOPPA È TUA!

- Alla sesta finale, i Block Devils conquistano finalmente il primo trofeo della storia della società superando in quattro set la Cucine Lube Civitanova nell’atto conclusivo della Del Monte® Supercoppa. Impazziscono di gioia i ragazzi in campo ed impazzisce di gioia il settore dell’Eurosuole Forum occupato dalla marea dei Sirmaniaci. Russell Mvp della finale -


lunedì 15 maggio 2017

Block Devil Under 16



under_16_campione_regionale.jpeg.jpg

CAMPIONI REGIONALI Under16 e Under14

Nel settore giovanile, l’under 16 si laurea campione regionale e vola alle finali nazionali di Latina -


lunedì 01 maggio 2017

GRAZIE


 webmaster    01 mag 2017

MBvisual_20170430_210550_55210.jpg

VICE CAMPIONI D'EUROPA

CAMPIONI NELL'ORGANIZZAZIONE E NELLO SPETTACOLO
SIRMANIACI PRIMI IN TUTTO!!!

MBvisual 20170429 221126 7501316


lunedì 28 novembre 2016

BLOCK DEVILS SHOW! PERUGIA ESPUGNA IL PALAOLIMPIA!


 VanessaBrezzi    28 nov 2016

MBvisual_20161127_165631_3773.jpg

Prova di spessore dei bianconeri del presidente Sirci che vincono nettamente il big match in casa della Calzedonia Verona in tre set

Semplicemente maiuscola la prova della Sir Safety Conad Perugia al PalaOlimpia di Verona!

I Block Devils di Lorenzo Bernardi sbancano il palasport scaligero sconfiggendo i padroni di casa della Calzedonia con un perentorio 0-3 e si confermano, con i tre punti conquistati ed in attesa degli altri match della dodicesima giornata, al quarto posto in classifica.

Nella bolgia del PalaOlimpia (circa 5.500 gli spettatori presenti) alla fine si sentono solo gli oltre duecento Sirmaniaci in festa. Isupporters perugini saliti fino in Veneto hanno ammirato stasera una
squadra davvero super!

Può essere soddisfatto anche mister Bernardi del match giocato dai suoi ragazzi. Un match che la squadra del presidente Sirci ha marchiato a fuoco soprattutto con la battuta (6 ace e tantissima pressione alla seconda linea scaligera) e con il muro (12 i punti diretti e molti altri tocchi buoni per la difesa ed il contrattacco), limitando al massimo gli
errori gratuiti (appena 4, togliendo quelli in battuta, nei tre parziali).

Mattatore e miglior realizzatore del match Ivan Zaytsev. Lo “Zar” (21 punti alla fine) ha martellato da par suo in attacco (63% di positività), esaltandosi anche a muro (4 punti) ed al servizio (5 missili vincenti). Ma Perugia stasera è stata quella che si definisce “squadra”! Con De Cecco che, oltre ad illuminare il gioco, si tuffava in difesa in ogni angolo del palazzetto. Con Atanasijevic solito grimaldello quando il pallone è difficile ed il muro avversario piazzato. Con Birarelli lucido capitano e Podrascanin letale in primo tempo (un suo chiodo nei tre metri ha chiuso 23-25 il secondo set). Con Berger che si fa trovare sempre pronto e con Bari e Tosi che in seconda linea fanno un lavoro a volte oscuro, ma sempre preziosissimo.

Insomma, se la perfezione ovviamente non è di questo mondo, però Perugia stasera ci è andata vicino riuscendo anche a non lasciarsi sopraffare quando, nel secondo set, i padroni di casa sono stati capaci di risalire la china dal 2-11. Lì, nel concitato finale di parziale, i Block Devils non si sono disuniti, hanno messo testa, cuore e tecnica ed il risultato li ha premiati per la gioia di tutto l’entourage ed di un raggiante presidente Sirci.

Ne ha ben donde il numero uno bianconero perche stasera la sua squadra ha dato una impressionante prova di forza!

IL MATCH

C’è ancora Berger in diagonale con Zaytsev in posto quattro per Perugia. Verona presenta Lecat e Kovacevic schiacciatori ricevitori.
Primi due punti per la Sir con la pipe di Berger e l’errore di Kovacevic (0-2). Muro di Podrascanin (1-4). Smash vincente per Birarelli poi muro di Berger e +5 Sir (3-8). Ace di Atanasijevic (4-10). Prosegue il turno al servizio di Atanasijevic che esplode il contrattacco del 4-13. Birarelli ferma a muro la pipe di Kovacevic (5-15). Ace di Ferreira (7-15). Muro tetto di Zaytsev su Djuric e poi di Atanasijevic su Kovacevic (8-20). Ace di Kovacevic (11-21), poi primo tempo letale di Podrascanin (11-22). Out il servizio di Djuric e set point Perugia (13-24). Fallo di palleggio di Kovacevic e vantaggio bianconero (13-25).

Tre errori dei padroni di casa ed un contrattacco millimetrico di Atanasijevic aprono il secondo parziale (0-4). Zaytsev show con sei punti in fila, di cui tre dai nove metri (2-11). Accorcia Verona con
Ferreira vincente nel suo tocco sotto rete e con il muro di Zingel (6-13). Altro muro dei padroni di casa (8-14). Verona rientra in partita sempre con il fondamentale del muro (10-14). Djuric fa esplodere il PalaOlimpia e poi Zaytsev attacca out (14-16). Il pallonetto di Kovacevic riporta le squadre a contatto (15-16). Dentro Della Lunga per Berger. Si torna in parità con il maniout in contrattacco di Kovacevic (17-17). Punteggio sempre in equilibrio (20-20). Non si schioda il punto a punto (23-23). Il punto in bagher di Atanasijevic porta Perugia al set point (23-24). Chiude Podrascanin (23-25).

Terzo set con Verona avanti con il muro di Anzani (2-1). Ancora Anzani ed ancora a muro (4-2). Errore di Ferreira e parità (4-4). Ace di Zaytsev (4-5) che poi si ripete in contrattacco da posto 6 (6-8). Grande e spettacolare l’azione successiva con difese e contrattacchi di altissimo livello e con il muro su Djuric (6-9). Difesa e pipe di Berger, pallonetto eccellente di Zaytsev e poi ancora pipe di Berger (7-13). Chiodo nei tre metri di Podrascanin e poi altro ace di Zaytsev (10-17). Fallo in palleggio di Baranowicz (11-19). A segno il contrattacco di Atanasijevic (11-21). Fuori Kovacevic, match point Sir (13-24). Fuori dai nove metri Ferreira. Perugia sbanca il PalaOlimpia (14-25).

IL TABELLINO

CALZEDONIA VERONA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3

Parziali: 13-25, 23-25, 14-25

CALZEDONIA VERONA: Baranowicz 2, Djuric 10, Anzani 5, Zingel 3,
Kovacevic 6, Lecat, Giovi (libero), Ferreira 7, Mengozzi, Paolucci.
N.e.: Holt, Frigo (libero), Stern. All. Giani, vice all. De Cecco.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 13, Birarelli 6,
Podrascanin 10, Berger 6, Zaytsev 21, Bari (libero), Tosi (libero),
Della Lunga, Mitic. N.e.: Russell, Buti, Chernokozhev, Franceschini.
All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Luca Sobrero - Andrea Puecher

LE CIFRE – VERONA: 6 b.s., 2 ace, 40% ric. pos., 20% ric. prf., 34%
att., 5 muri. PERUGIA: 13 b.s., 6 ace, 61% ric. pos., 30% ric. prf., 56%
att., 12 muri.


venerdì 25 novembre 2016

PERUGIA DA BATTAGLIA! STESA LATINA 3-0 E QUARTO POSTO IN CLASSIFICA!


 VanessaBrezzi    25 nov 2016

MB3_5440.jpg

Prova convincente dei Block Devils di Bernardi che vincono il recupero dell’undicesima di andata e scavalcano nuovamente Piacenza. Atanasijevic e Zaytsev sugli scudi in attacco, De Cecco fa magie in regia.

Vince e convince la Sir Safety Conad Perugia al PalaEvangelisti che sconfigge 3-0 la Top Volley Latina nel recupero dell’undicesima giornata di Superlega.

Prestazione convincente dei Block Devils del presidente Sirci che, con Russell in panchina e Berger in campo, conquistano la quinta vittoria consecutiva tra campionato e Champions, quarta della gestione Bernardi.

Un Lorenzo Bernardi che stasera può essere contento dell’approccio e dell’atteggiamento dei suoi ragazzi, determinati fin dal primo pallone e molto incisivi al servizio (4 ace, 3 consecutivi nel terzo set di Ivan Zaytsev che ha mandato in brodo di giuggiole gli oltre 2700 spettatori) ed a muro (8 i colpi vincenti con capitan Birarelli mattatore con 5 punti). Best scorer nella metà campo bianconera Aleksandar Atanasijevic con 13 punti e referto (e 52% di positività), ma stasera applausi anche per la linea di ricezione Perugia (74% di positività), per alcune spettacolari difese di Federico Tosi e per un illuminato Luciano De Cecco. Il regista argentino, molto ispirato, ha offerto alla platea parecchi colpi del suo infinito repertorio (alzate ad una mano, in controtempo e via discorrendo) liberando più volte i suoi attaccanti dal muro avversario.

Latina, che ha dovuto fare a meno dell’opposto titolare Fei, si è retta sulle spalle dell’ex Maruotti (16 punti per il martello pontino), ma alla lunga ha pagato la mancanza di un altro terminale offensivo e la poca incisività in battuta.

I tre punti messi in cassaforte riportano Perugia al quarto posto con una lunghezza di vantaggio su Piacenza ed a tre punti dal terzo posto di Modena.

Domani giorno di riposo e recupero per i Block Devils che torneranno al PalaEvangelisti venerdì mattina per preparare il prossimo importantissimo match a Verona domenica alle ore 16:00.

 

IL MATCH

 

C’è ancora Berger in diagonale con Zaytsev in campo per Perugia. Latina presenta Strugar opposto al palleggiatore Sottile. Avvio equilibrato con Atanasijevic che firma il 6-5 con un potente attacco dalla seconda linea. Pipe di seconda intenzione di Zaytsev, poi muro di Birarelli e break di Perugia (13-10). Latina accorcia le distanze con la diagonale di Sottile (14-13), ma il contrattacco di Atanasijevic ed il muro di Podrascanin fanno ripartire subito i Block Devils (17-13). Ace di Maruotti (17-15). Perugia però mantiene tre punti di vantaggio con la pipe di Zaytsev (20-17). Muro tetto dello Zar sul neo entrato Penchev (23-19). L’invasione del muro pontino (dopo video check) chiude il primo set (25-20).

Si riparte con Latina avanti 3-4 dopo l’errore di Berger. Capovolge Perugia con i muri di Birarelli e De Cecco e l’ace di Atanasijevic (8-5). Cioccolatino di De Cecco ad una mano per Atanasijevic (10-7). Ancora l’opposto serbo ed ancora smarcato dal regista argentino che poi va a segno di seconda intenzione (16-11). Showtime al PalaEvangelisti con Zaytsev che gioca di potenza il maniout (19-13). Di là è sempre Maruotti a tenere l’attacco di Latina (19-15). Perugia però mantiene margine con Zaytsev implacabile in pipe (23-17). Berger porta i bianconeri al set point (24-19). Chiude ancora la pipe dello Zar (25-19).

Terzo set con Block Devils Avanti di due dopo la diagonale vincente di Atanasijevic (7-5). Murone del Bira! (9-6). Difende anche il capitano bianconero con Atanasijevic che concretizza (12-8). Tre missili in fila di Zatsev dai nove metri fanno esplodere il palazzetto (17-10). Bernardi ruota gli effettivi inserendo Mitic, Buti e Della Lunga. Proprio il martello marchigiano mette a terra il punto del 23-17. In rete il servizio di Maruotti ed è match point per Perugia (24-18). L’invasione pontina chiude i conti (25-18).  

 

I COMMENTI

 

Emanuele Birarelli (Sir Safety Conad Perugia): “Il risultato di stasera è importante come è importante guardare al nostro gioco. Abbiamo fatto alcune cose bene, mentre in altre possiamo andare meglio. Parlo del muro-difesa, di prendere meno maniout, di gestire meglio la battuta come una squadra. Insomma, tante cose dove dobbiamo lavorare e migliorare”.

Daniele Sottile (Top Volley Latina): “È difficile giocare contro squadre del genere, specie se ci manca il nostro miglior attaccante. Credo che a tratti abbiamo giocato, poi Perugia è stata incisiva in battuta e noi abbiamo fatto fatica a mettere giù palla. Sapevamo che era dura, per noi adesso le prossime due partite saranno importanti per il proseguo della stagione”.

 

IL TABELLINO

 

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TOP VOLLEY LATINA 3-0

Parziali: 25-20, 25-19, 25-18

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 13, Birarelli 8, Podrascanin 5, Berger 6, Zaytsev 11, Bari (libero), Tosi (libero), Mitic, Della Lunga, Buti, Chernokozhev. N.e.: Russell, Franceschini. All. Bernardi, vice all Fontana.

TOP VOLLEY LATINA: Sottile 1, Strugar 8, Gitto 2, Rossi 1, Klinkenberg 3, Maruotti 16, Fanuli (libero), Penchev 1, Quintana 4, Pistolesi. N.e.: Fei, Caccioppola (libero). All. D. Bagnoli, vice all. Franchi.

Arbitri: Bruno Frapiccini - Marco Turtù

LE CIFRE – PERUGIA: 13 b.s., 4 ace, 74% ric. pos., 51% ric. prf., 49% att., 8 muri. LATINA: 16 b.s., 1 ace, 61% ric. pos., 29% ric. prf., 42% att., 4 muri.


lunedì 07 novembre 2016

TIE BREAK FATALE A CIVITANOVA. PER I BLOCK DEVILS ANCORA UNA BATTUTA D’ARRESTO


 VanessaBrezzi    07 nov 2016

MBvisual_20161106_190719_7672_768x403.jpg

Due set eccellenti per Perugia che perde in volata il terzo e poi cala. Sokolov e Juantorena alla fine sono determinanti, per la Sir non sono sufficienti 13 muri, 10 ace ed un Buti eccellente

Non riesce a trovare la via della vittoria la Sir Safety Conad Perugia.

In un gremito Eurosuole Forum di Civitanova, con oltre 300 supporters bianconeri, i Block Devils cadono al tie break contro i padroni di casa della Lube non riuscendo a capitalizzare il doppio vantaggio iniziale e cedendo alla fine ai colpi dell’opposto Sokolov e dello schiacciatore Juantorena.

Peccato perché la squadra di Kovac nei primi due parziali ha giocato davvero bene. Ficcante in battuta, incisiva a muro, concreta in contrattacco con Buti (preferito al via a Birarelli e 13 punti alla fine con 4 muri) eccellente e con Russell cecchino in posto quattro. La chiave di volta nella terza frazione con la Lube che reagisce da grande squadra, ma con la Sir sempre a contatto. La volata finale premia i padroni di casa e cambia la storia del match. I marchigiani, spinti dal pubblico amico, crescono al servizio e di conseguenza nella correlazione muro-difesa, mentre i bianconeri calano di intensità in attacco e non bastano alla fine 13 muri punto e 10 ace per venire a capo della contesa.

È sempre la continuità il problema nella metà campo di Perugia al netto ovviamente della qualità dell’avversario. Kovac le ha tentate tutte gettando nella mischia in pratica quasi tutta la panchina, ma l’inerzia della gara si era ormai spostata dalla parte della Lube con il punto finale di Sokolov che ha chiuso le ostilità.

Perugia adesso deve fare quadrato e rimboccarsi le maniche. I segnali di crescita anche stasera ci sono stati, ma evidentemente ancora non bastano contro le big. Il lavoro da fare c’è, il materiale e le potenzialità altrettanto e l’unico modo per tirarle fuori è dare il massimo ogni giorno in palestra. Perché la stagione è ovviamente ancora molto lunga.

 

IL MATCH

 

Novità al centro per Kovac che presenta Simone Buti in coppia con Podrascanin. Primo break per Perugia con il muro di Russell su Sokolov (1-3). Due errori in fila per la Lube (1-5). Distanze invariate con Berger a bersaglio (4-8). Tre in fila di Juantorena riportano le squadre a contatto (7-8). Riparte la Sir con i muri di Buti e Zaytsev (7-11). Timeout per Civitanova. Al rientro nuovo break per la Lube con Candellaro (9-11), poi per la Sir con l’accoppiata Berger-Buti (9-13) e poi ancora per i padroni di casa con due di Sokolov (12-14). Doppio ace per lo Zar (12-17). I Block Devils tengono a bada il tentativo di recupero Lube (16-21). Ci prova la Lube con il turno al servizio di Juantorena (18-21). Timeout per Kovac. Ancora due missili al servizio di Juantorena con Sokolov che riporta i padroni di casa a -1 (20-21). È Berger a riportare Perugia al servizio (20-22). Il primo tempo di Buti (21-23) e poi il muro di Russell (21-24). Set point Sir. Stankovic annulla il primo (22-24). Timeout Perugia prima del servizio di Sokolov. Il maniout di Zaytsev consegna il parziale ai Block Devils (22-25).

Stessi sette in campo al via del secondo set. Subito 3-0 con Juantorena scatenato. La Sir si riorganizza e, complice l’attacco out proprio di Juantorena, impatta (4-4). Invasione per Perugia (7-5) e poi contrattacco di Sokolov (8-5). È la Lube a condurre le danze in questa fase con Candellaro che firma l’11-7 con Kovac costretto al timeout. Il tecnico serbo scuote i suoi ragazzi che rientrano sfruttando anche alcuni errori al servizio avversari (14-13). Arriva la parità con il muro di Russell (14-14). Out Stankovic e poi maniout di Russell (14-16). Sokolov non ci sta e ne mette due (attacco ed ace) per il 16-16. Pronta replica bianconera con Zaytsev in attacco e Russell al servizio (16-18). Grande scambio chiuso da un missile dello Zar (18-21). Berger e poi il muro di Russell (19-23). In rete Sokolov (19-24). Set point Sir. L’ace di Berger chiude la frazione (19-25).

Formazione invariata per Perugia nel terzo parziale, Civitanova gioca la carta Cebulj (già entrato nel secondo set) per Kaliberda. Ace per Buti, poi grande azione bianconera con Zaytsev a segno con il maniout e poi muro di Russell (2-5). Civitanova non ci sta, rientra con l’opposto bulgaro Sokolov ed impatta con l’ace di Cebulj (9-9). Va avanti la Lube con il muro di Cester (11-10). È testa a testa nella fase centrale del set con ancora Sokolov che tiene avanti i suoi (16-14). Sempre +2 Lube con l’attacco di Cester (19-17). Due in fila di Zaytsev pareggiano (19-19). Juantorena sfodera tre colpi da campione, di cui due dalla linea del servizio e sposta l’equilibrio del parziale (22-19). È Perugia stavolta a non starci. Kovac inserisce Mitic per il muro e proprio il palleggiatore serbo va a segno fermando Cebulj (22-21). Ancora un muro per la Sir con Russell che ferma Juantorena (22-22). Chiude l’attacco stavolta Cebulj (23-22). Il muro a tre Lube ferma Russell e porta i padroni di casa al set point (24-22). Fuori il servizio del neo entrato Candellaro (24-23). Fuori anche Russell e Civitanova riapre i giochi (25-23).

L’ace di Berger ed il contrattacco di Zaytsev aprono il quarto parziale (1-3). Il muro di Stankovic pareggia i conti (4-4). Avanti la Lube con Sokolov (6-5). Muro di Cebulj per il +2 Civitanova (9-7). Giocano bene adesso i padroni di casa e volano 12-9 con Stankovic con Kovac che deve fermare il gioco. Perugia perde contatto con Kovac che pesca dalla panchina inserendo Birarelli, Della Lunga, Mitic ed Atanasijevic (19-12). La Sir prova la reazione con Della Lunga che mette l’ace del 21-17, ma poi Sokolov rende pan per focaccia (23-17). Altro servizio vincente dell’opposto bulgaro che porta Civitanova al set point (24-17). I Block Devils ne annullano quattro, al quinto Atanasijevic attacca out e si va al tie break (25-21).

Tornano Berger, Podrascanin, De Cecco e Zaytsev in campo per il set decisivo. Si parte con la pipe di Cebulj (1-0) e poi con il primo tempo di Cester (2-0). Ace di Christenson (3-0). La Lube difende tutto e Juantorena fa esplodere il palazzetto (4-0). Il muro di Buti (4-2). Ancora Buti ed ancora a muro (4-3). Out Russell (6-3). Due errori per la Sir (8-4). Invasione del muro Lube (8-6). Ace dello Zar (8-7). Gran punto di Sokolov (9-7). Russell in diagonale (9-8). Sokolov mantiene il doppio vantaggio Lube (11-9). Fuori Zaytsev (12-9). Ace di Stankovic (13-9). Tocco di seconda di Christenson (14-9). Chiude Sokolov (15-10).

 

IL TABELLINO

 

CUCINE LUBE CIVITANOVA - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-2

Parziali: 22-25, 19-25, 25-23, 25-21, 15-10

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 4, Sokolov 25, Candellaro 4, Stankovic 7, Kaliberda 4, Juantorena 18, Pesaresi (libero), Grebennikov, Kovar, Cebulj 9, Cester 6. N.e.: Corvetta, Casadei. All. Blengini, vice all. D’Amico.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Zaytsev 21, Buti 13, Podrascanin 4, Russell 17, Berger 9, Bari (libero), Tosi (libero), Mitic 1, Della Lunga 1, Birarelli 1, Atanasijevic 1. N.e.: Chernokozhev, Franceschini. All. Kovac, vice all Fontana.

Arbitri: Sandro La Micela - Omero Satanassi

LE CIFRE – CIVITANOVA: 22 b.s., 9 ace, 51% ric. pos., 32% ric. prf., 51% att., 6 muri. PERUGIA: 17 b.s., 10 ace, 45% ric. pos., 14% ric. prf., 46% att., 13 muri.


domenica 30 ottobre 2016

PRIMA SCONFITTA IN SUPERLEGA. TRENTO SI IMPONE 3-1


 VanessaBrezzi    30 ott 2016

MBvisual_20161029_182748_6395.jpg

Non basta ai Block Devils una partenza lanciata. I padroni di casa restano in partita e sfruttano le disattenzioni bianconere per portare a casa i tre punti

Arriva alla sesta giornata la prima sconfitta in SuperLega della Sir Safety Conad Perugia.

Non basta ai Block Devils una partenza lanciata per espugnare un gremito PalaTrento con la Diatec di coach Lorenzetti che si impone 3-1.

Eppure l’avvio del match era stato più che promettente per Perugia capace di vincere nettamente i primo set (con 4 ace ed il 67% in attacco) e di portarsi avanti nella seconda frazione fino al 5-10. Poi la risalita trentina con Giannelli e compagni che azzerano gli errori, alzano le percentuali in attacco e l’efficacia al servizio, toccano molto a muro. Di contro la Sir diventa troppo fallosa (saranno 33 alla fine gli errori diretti), non trova continuità al servizio e cala l’intensità in attacco. Il risultato è una seconda parte di gara con Trento che ha sempre in mano l’inerzia, anche nel quarto set che si mantiene in equilibrio fino al 21-20, e che porta a casa meritatamente la posta in palio.

Zaytsev è il best scorer perugino con 18 palloni vincenti, Russell (17 punti con il 61% in attacco) e Podrascanin (14 punti con l’83%, 1 ace e 3 muri) i migliori tra i Block Devils.

Non basta, in un impianto gremito di gente, l’encomiabile apporto dei Sirmaniaci saliti fino in Trentino.

Per Perugia adesso fondamentale far tesoro degli errori commessi stasera e resettare subito. Martedì pomeriggio in un PalaEvangelisti già sold out arriva la capolista Modena per un altro match per cuori forti che stavolta i ragazzi di Kovac potranno giocare di fronte ai propri sostenitori. Per cercare subito un pronto riscatto.

 

IL MATCH

 

Tutto esaurito il PalaTrento all’ingresso in campo delle due formazioni con il solito apporto caloroso dello spicchio dei 150 Sirmaniaci. Nessuna sorpresa nei sette mandati in campo da Kovac con Berger in coppia con Russell in posto quattro. Nella metà campo di casa c’è Nelli in diagonale con Giannelli mentre Mazzone e Van de Voorde sono i centrali. Avvio equilibrato con l’errore di Nelli che dà il doppio vantaggio ai Block Devils (3-5). Ace per De Cecco (4-7) e poi doppio contrattacco per lo Zar (5-10). Due ace in fila per Berger (5-12). Errore per Berger e poi muro su Russell (8-12). L’ace di Nelli accorcia ulteriormente (10-13). Due in fila di Podrascanin fanno ripartire i bianconeri (11-16). Trento si riavvicina con le giocate di Giannelli (14-17), l’ace di Berger riporta Perugia a +5 (15-20). Contrattacco sulle mani del muro avversario per Zaytsev (16-23). In rete il servizio di Nelli e set point Sir (17-24). Chiude la diagonale di Russell (18-25).   

Sono l’ace di Podrascanin, il muro di Birarelli e la combinazione difesa-contrattacco di Zaytsev a firmare il break iniziale del secondo set (3-7). Ancora lo Zar (5-10). Due errori in attacco di Perugia propiziano il recupero avversario (9-11). Trento torna in pista con il muro di Giannelli (12-12). Passano a condurre i padroni di casa con un altro muro, stavolta di Nelli (14-13). Prove di fuga per la Diatec con l’ace di Lanza ed il muro di Van de Voorde (18-14). Perugia aggiusta la fase di primo attacco, ma Trento non molla la presa e chiude con il muro di Van de Voorde (25-21).

Partenza flash di Trento nella terza frazione con Lanza e Giannelli protagonisti (6-2). Perugia dimezza con Zaytsev (8-6), ma poi Russell tira out in pipe e Mazzone chiude il primo tempo (11-6). Errori in serie per la Sir (15-8). Kovc getta nella mischia Della Lunga per Berger, ma il parziale è saldamente nelle mani della Diatec con l’ace di Nelli che porta a dieci set point (24-14). Perugia ne annulla cinque, al sesto è Urnaut a spedire avanti i padroni di casa (25-19).

Si scuote in avvio di quarto set Perugia con i punti di Russell e Birarelli (0-4). Due ace di Urnaut e lo smash di Giannelli pareggiano subito (4-4). Vantaggio trentino con l’invasione di Berger (9-8). +2 Trento con Russell che stringe troppo la diagonale (14-12). L’attacco out di Zaytsev porta Trento a +3 (20-17). Out Lanza, Perugia torna a -1 (21-20). In rete il servizio di Russell (22-20). Ace di Lanza con l’ausilio del nastro (23-20). Fuori Podrascanin dai nove metri. Tre match point Diatec (24-21). L’ace di Van de Voorde fa scorrere i titoli di coda (25-21).

 

IL TABELLINO

 

DIATEC TRENTINO - SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-1

Parziali: 18-25, 25-21, 25-19, 25-21

DIATEC TRENTINO: Giannelli 7, Nelli 17, Mazzone 6, Van de Voorde 7, Lanza 12, Urnaut 11, Colaci (libero), Antonov, Solè, Stokr. N.e.: Mazzone, Burgsthaler, Blasi, Chiappa (libero). All.Lorenzetti, vice all. Simoni.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Zaytsev 18, Birarelli 8, Podrascanin 14, Russell 17, Berger 6, Bari (libero), Tosi (libero), Mitic, Della Lunga. N.e.: Buti, Chernokozhev, Franceschini, Atanasijevic. All. Kovac, vice all Fontana.

Arbitri: Daniele Rapisarda - Mauro Goitre

LE CIFRE – TRENTO: 16 b.s., 8 ace, 50% ric. pos., 26% ric. prf., 50% att., 7 muri. PERUGIA: 19 b.s., 6 ace, 58% ric. pos., 34% ric. prf., 52% att., 8 muri.


Ultimo Post

  Argomento Utente Visualizzazioni Risposte Ultimo messaggio
Attenzione alcune aree del Forum sono visibili solo agli utenti registrati (Regolamento ed utilizzo del Sito Web e del Forum) webmaster 1399 0 -
 
REGOLAMENTO FORUM (Regolamento ed utilizzo del Sito Web e del Forum) webmaster 2533 0 -
 
Argomenti: 4 | Risposte: 5 | Visualizzazioni: 3973

Categorie News